Melanzane a filetti sott’olio

INGREDIENTI:

Melanzane
Olio evo
Sale
Aceto Bianco
Aglio a pezzetti
Peperoncino a pezzetti
Origano

PREPARAZIONE:

Lavare accuratamente le melanzane dopo averle private del picciolo, sbucciarle, tagliarle a fette alte 4-5 mm nel senso della lunghezza e dividerle a metà nel senso della larghezza.
Ritagliarle a listarelle (i cosiddetti filetti). 
Salarle accuratamente con sale fino avendo cura che tutti i pezzi siano raggiunti dal sale.

Mettere le melanzane in uno scolapastacoprirle con un piatto o un coperchio, porre sopra un peso (andrà bene anche una pentola piena d’acqua) e lasciarle così per 24 ore; in questo modo dalle melanzane verrà espulsa tutta l’acqua di vegetazione solitamente amarognola ed il sale inizierà il suo effetto di cottura.
Non abbiate paura della quantità di sale, perché la parte in eccesso verrà espulsa insieme all’acqua.

Trascorso questo tempo, strizzare bene le melanzane, metterle in una pentola e coprirle con l’aceto bianco.
Per essere sicuri che tutte le melanzane siano coperte dall’aceto, porre un piatto o un coperchio con un piccolo peso sopra. Lasciare di nuovo 24 ore a riposare.
Anche l’aceto proseguirà la cottura delle melanzane.

A questo punto, strizzarle molto bene con le mani e metterle in uno scolapasta coperte con un piatto o un coperchio ed un peso sopra.
Lasciare così per qualche ora per eliminare l’aceto in eccesso.

Porre le melanzane in una insalatiera capiente e condirle con l’aglio, il peperoncino tagliati a pezzetti piccoli e l’origano amalgamando bene.
Mescolare bene e invasare immettendo nel barattolo piccole quantità per volta, avendo cura di premere molto bene le melanzane prima di mettere le successive.
Questa operazione serve ad eliminare la maggiore quantità d’aria possibile, ottenendo così due vantaggi: maggior sicurezza di conservazione e minore utilizzo di olio per la copertura.

A questo punto non resta che coprire le melanzane crude alla calabrese con dell’ottimo olio extravergine di oliva e chiudere con il coperchio.

NOTA BENE:
È bene tenere sotto controllo i barattoli prima di conservarli definitivamente nella dispensa perché, durante i primi giorni, l’olio tenderà a scendere, andando ad occupare tutti gli spazi vuoti che con la nostra pressatura non saremo riusciti a colmare; questo farà rimanere scoperte le nostre melanzane che, al contrario, per un’ottima conservazione, devono essere sempre coperte dall’olio.
Nel caso in cui fosse sceso, dovremo rabboccare i nostri barattoli con dell’altro olio
Quando non scenderà più vorrà dire che tutti gli spazi sono stati colmati e che potremo riporre i nostri barattoli di melanzane crude alla calabrese nella dispensa. 
Lasciare a riposo per almeno un mese per la maturazione, prima di consumarle. 

Possono essere usate come antipasto, per realizzare sfiziose bruschette, insalate di riso, per farcire un insolito panino.
Frullate e ridotte in crema sono irresistibili spalmate sui crostini.

I sotto aceti e salse di Calabria ⋆ Mappa della storia

Articolo precedenteMaria Ferraro – Andrea Bauleo
Articolo successivoProfessione Voti Suor Maria Codispoti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui