Torre Camillari

Torre Camillari

In località Casigli, tra l’Amusa e l’Allaro, su un’altura prospiciente l’attuale abitato di Caulonia Marina, si trova la Torre dei Camillari, una delle 72 torri fatte costruire da Fabrizio Pignatelli, lungo il litorale calabrese, per far fronte alle continue incursioni saracene.
Sulla collina che la ospita, la Soprintendenza Archeologica della Calabria ha rinvenuto resti di muri e di anfore greche risalenti al V sec. a.C. La tipologia delle anfore, adibite al deposito di derrate alimentari, fa pensare a un insediamento di tipo strategico, ipotesi ulteriormente suggerita dalla posizione dell’insediamento rispetto al litorale.
Non a caso, nello stesso luogo, nel 1550, è stata eretta la suddetta Torre Camillari che faceva parte, insieme a tutte le altre torri disseminate lungo la costa calabra, di un ampio progetto di protezione di tutto il litorale dalle incursioni saracene. In modo particolare la torre di Caulonia godeva di una panoramica fortemente strategica, poiché posta su una altura che permetteva di scorgere chiaramente la Punta Stilo, il Promontorium Cocynthum dei Greci.
Un tempo il servizio di sorveglianza ed avvistamento doveva essere prestato da tutti i cittadini (dai 15 ai 60 anni), divisi per norìe (contrade o circoscrizioni), i quali, in caso di improvviso sbarco dei saraceni, dovevano effettuare i convenuti segnali.
A forma cilindrica, è attualmente una delle torri meglio conservate in Calabria.
Ciononostante, necessiterebbe di un restauro in grado di evitare l’ulteriore degrado della struttura, comunque vetusta, e di preservare quanto meno il fazzoletto di terra circostante la torre stessa dal caotico e irrazionale sviluppo urbanistico che ha interessato la Marina di Caulonia negli ultimi venti anni.
http://www.locride.altervista.org/caulonia.htm
http://www.ntacalabria.it/calabria/localita/caulonia-reggio-calabria.html

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui