Uova alla Monacella Calabresi

In pochi lo conoscono, ma – per gli amanti del cioccolato – è una ricetta imperdibile: le uova alla monacella sono un dolce tipico della tradizione calabrese. Una preparazione estremamente semplice, ma gustosissima, in cui il cacao la fa da padrone.
Non si hanno notizie sulle origini di questo dolce e – anche se molti lo ritengono tipico dell’altopiano silano – è in relatà una ricetta molto diffusa in tutta la regione. Molto nutriente, perché a base di uova, è particolarmente sfiziosa ed insolita, simpatica e pratica anche da servire.

L’unica difficoltà sta nel maneggiare l’uovo sodo con delicatezza, in modo da preservarne l’albume che fungerà da guscio per il ripieno.  Il tutto poi andrà fritto in abbondante olio caldissimo.
In molte ricette che girano nel web è previsto l’uso della cannella (anche se in passato la cannella era sconosciuta nelle cucine umili della Calabria, quindi nella realtà non era affatto diffusa) ma nella famiglie calabresi è più usuale l’impiego della buccia d’arancia grattugiata. Questo ingrediente darà un tocco speciale al sapore del ripieno a base di tuorlo sodo.

RICETTA Uova alla Monacella Calabresi

Ingredienti

Uova sode 6
Uovo 1
Cacao amaro 100 gr.
Zucchero a velo 100 gr.
Buccia grattata di arancia q.b.

Preparazione:

  1. Immergere le 6 uova in una pentola con acqua fredda e contare 7 minuti dal momento in cui l’acqua inizia a bollire; con questi tempi l’uovo sarà cotto perfettamente al punto giusto.
  2. Passarle sotto l’acqua fredda e sbucciarle.
  3. Lasciare che si freddino definitivamente e tagliarle a metà. Con delicatezza, senza rompere gli albumi, estrarre i tuorli.
  4. Porli in una terrina e schiacciarli con una forchetta. Incorporarvi la metà del cacao, lo zucchero, la buccia dell’arancia grattata, il tuorlo crudo.
    Amalgamare bene e con questo composto riempire i gusci di albume.
    Rotolare le uova farcite nel rimanente cacao, passarle nell’albume battuto leggermente e friggerle in abbondante olio caldo per 2-3 minuti.
  5. Quando saranno leggermente dorate, scolatele e adagiatele su carta assorbente, quindi servite con una spolverata di zucchero semolato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui